Sviluppo e Assistenza software gestionali partner TeamSystem ed Ericsoft
Empoli | 0571 711611 | info@new-soft.it | TELEASSISTENZA

 

New Soft s.r.l.

Riclassificazioni e Bilanci CEE

La procedura permette di riclassificare infinite volte il piano dei conti dando cosi modo all'utente di analizzare la propria azienda su vari piani prospettici tramite:
Schemi di tipo civilistico ,(IV normativa C.E.E.) che calcolano il valore dell'azienda conformemente a quanto previsto dalla legge.
Schemi di tipo fiscale che tengano conto della normativa vigente nel computo degli imponibili IRPEG e ILOR.
Schemi di tipo operativo che permettano di evidenziare la redditività di determinati settori aziendali.
Schemi di riclassificazione : gli schemi di riclassificazione sono composti da elementi identificati mediante una codifica di 9 caratteri che permette 6 livelli di totalizzazione:
  - elementi descrittivi che servono a meglio identificare la voce di bilancio
  - elementi riclassificati i cui valori vengono estratti dai movimenti contabili della contabilità generale
  - elementi totale il cui saldo deriva dalla somma algebrica dei mastri di livello inferiore
  - elemento formula che viene calcolato sommando o sottraendo i saldi di altri componenti dello schema.


Generazione degli schemi: gli schemi possono essere inseriti manualmente tramite apposita procedura anagrafica oppure generati automaticamente da file di testo (ASCII). Possono essere forniti i file testo per le seguenti riclassificazioni: schema C.E.E. completo, schema C.E.E. ridotto, bilancio secondo la procedura del Sole 24 ore.

Riclassificazione Conti: una apposita procedura guida l'utente nel creare i legami fra i conti e gli elementi dello schema.

Estrazioni dati da Contabilità : una apposita procedura, elaborando i movimenti contabili (non i saldi), aggiorna l'archivio storico di riclassificazione. L'elaborazione può avvenire con cadenza mensile, raffrontando i saldi calcolati con quelli relativi allo stesso mese dell'esercizio precedente. Per i conti gestiti a partite, viene automaticamente determinata la quota di crediti o debiti scadenti oltre 12 mesi.

Stampa Bilanci riclassificati: lo Stato Patrimoniale può essere stampato sequenzialmente o per sezioni contrapposte. Il numero di interlinee tra un elemento e l'altro, il tipo di stampa (draft o grassetto) ed il salto carta sono definiti da parametri manutenibili dall'utente. I dati, come proposto dal Dezzani, sono presentati su 4 diverse colonne ( 3 in caso di sezioni contrapposte): saldi analitici, intermedi, di gruppo e saldi anno precedente.

Pubblicazione Bilanci CEE in € (Euro): L'articolo 2423 comma 5 del codice civile prevede l'obbligo di pubblicare il bilancio d'esercizio in unità di Euro, senza cioè l'esposizione dei decimali. È possibile parametrizzare la stampa di ogni schema di riclassificazione previsto dall'utente, selezionando il livello di precisione richiesto con l'indicazione di come applicare la quadratura.

Scostamenti di Budget e Bilanci di Gruppo: sono possibili stampe con totalizzazioni per gruppi di aziende. La procedura può fornire lo scostamento tra il risultato di esercizio ed il budget previsionale.

Stampe su modulo uso bollo: gli schemi di bilancio conformi alla IV normativa C.E.E. possono essere stampati, per la loro presentazione in Tribunale e alla Camera di Commercio, direttamente su carta uso bollo.

Esportazione dati: il risultato della elaborazione può essere esportato su file testo (ASCII), leggibile dai più diffusi strumenti di produttività individuale (Excel, Word, ecc.).

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Info